Il "Rezzo" è un progetto di rock minimalista. I primi esperimenti con le canzoni ed il rock, furono l'evoluzione del mio interesse per la poesia e la pittura, cioè il desiderio di imparare a comunicare con gli altri. I testi cantano le mie idee filosofiche ed esistenziali, più che descrivere me stesso ed il mio universo affettivo, anche se ovviamente è impossibile non farlo, in realtà. Amo e cerco di fare musica che sia energica, ironica e filosoficamente valida: questa è la mia utopia. Non c'è niente nella mia biografia professionale di particolarmente interessante, e vorrei che corrispondesse alle mie canzoni. Quelle sono la miglior spiegazione che so dare di essa. 

Condividi?