Diario di un Autoprodotto


Domani andrò di nuovo a Sant'Arcangelo per registrare le voci dell'album. Sono emozionato e stanco, i giochi sono fatti, il mio lavoro sta giungendo al termine. Fare questo disco è stato molto importante per me, perché ho capito che solo rischiando si può sperare nel successo. Ho appreso molte cose sull'arrangiamento ed ho evoluto un po il mio modo di cantare. I brani sono diventati equilibrati e dinamici grazie alla maestria di Lorenzo, alla batteria di Alex, alle schitarrate di Andrea. Ma più di ogni altra cosa ho capito che la musica come la vita, è sempre in cambiamento, e qualsiasi registrazione, è solamente una fotografia, il frutto del lavoro fatto fino a quel momento. Per questo ancora prima dell'uscita e di vedere se piacerà alla gente, sono già proiettato verso il prossimo, e penso a creare uno spettacolo dal vivo che spacchi i culi. La musica va avanti e quindi mi sembra giusto celebrare questa tappa, al netto dell'esaltazione per i consensi o della delusione in caso non ci fossero. Riuscirà almeno per un attimo, a scalfire l'indifferenza in cui mi sento immerso? Riuscirò con le mie canzoni ad avere qualche vero fan? Non voglio farmi troppe illusioni, ma spero che la mia musica, possa servire a qualcuno, che riesca a comunicare qualcosa di profondo che ho dentro e che non capisco bene nemmeno io. Vorrei strappare sorrisi, dolci e amari, e sentire la gente cantare sotto un palco. Voglio esserci, esistere, dire la mia, sbagliare e migliorare sempre. Voglio cambiare e guardare il cambiamento: come scrisse un anonimo autoprodotto, che tu lo voglia o meno,  "Tutto cambia".


Condividi?


Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    aldo (venerdì, 27 novembre 2015 11:03)

    coraggio omar non mollare, fai quello che ti semti di fare, la strada del successo è lunga e faticosa, non sempre il talento viene capito, specialmente in una società come l'attuale che è cinica e priva di valori. Pensa che comunque sei un uomo fortunato, con una bella famiglia,una moglie splendida e un figlio meraviglioso. BAbbo ALDO.