II solista, la "Bio" e la Terza Persona

Pianoro (BO)
Pianoro (BO)

Il solista è un solitario. Non potrebbe non essere così. Tanto per dire. In questi giorni sto lavorando sul sito, e volevo scrivere una biografia che faccia capire il contenuto delle mie canzoni e della mia ricerca artistica. Troppo difficile. Cazzo, potrei scrivere su tutto, senza il problema del blocco dello scrittore, ma la mia biografia non mi riesce proprio.  E' una di quelle cose pallose e anti-rock come quella del check sound frettoloso nei festival: "sa.. sa.. prova.. uno.. due .. sa.. prova.. Gli artisti affermati non si pongono il problema perchè hanno chi scrive la loro biografia ma soprattutto un sacco di dischi e concerti alle spalle, come la logica impone. Ma il popolo dei senza gloria, si deve arrangiare, giustamente . Il primo scoglio è l'assenza di una storia da raccontare. Ricordo che una volta partecipai alla selezione di Sanremo Rock con il gruppo "Eufonia". Il palco era molto televisivo, e la presentatrice in paillettes mi chiese di parlare della biografia della band. Non ci crederete, ma questa fu la mia risposta: "Beh, noi suoniamo in cantina da Ciccio, e poi è troppo complesso per spiegarti, non parliamo la stessa lingua io e te!". A quel punto, sia lei che il pubblico sprofondarono in un profondo sgomento. Inutile dire che non fummo selezionati per la fase successiva. Ma tornando alla Bio, di cosa dovrei parlare? Quindi vado a vedere le Bio di artisti "emergenti" come me per prendere ispirazione, e leggo cose tipo "scena underground bolognese" (mi dite perfavore dov'è?) oppure "alternative rock" (Ma che cazzo vuol dire? Me lo spiegate?) Meglio attenersi alla semplice descrizione del progetto musicale. Ottimo, e questo è risolto. Fatto chiarezza su ciò che è il caso di scrivere o non scrivere, siamo pronti ad affrontare lo scoglio numero due: la forma. Qui è dura. La prima persona, secondo alcuni esperti, suona troppo adolescenziale od autoreferenziale: ".. Nel 2004 ho intrapreso un percorso estetico..","compongo brani di musica folk" o poco credibile: "Il mio primo lavoro con i Progetto Alea, ha riscosso un successo di pubblico e critica..".  La scelta ricade quindi sulla famigerata Terza Persona.  Se fai parte di un gruppo sei a posto. Il soggetto "band" è alla terza persona. Ma se sei un solista come me? Allora, proviamo: ".. Il Rezzo è un cantautore minimale..", "Il Rezzo ha intrapreso una ricerca estetica.." oppure "Le canzoni del Rezzo evocano..". No,impossibile. Mi sento troppo coglione a scrivere di me stesso in terza persona. Torno alla buona vecchia, semplice ed adolescenziale prima persona: io sono il Rezzo e questa è la mia storia. Oppure, un'altra strada ci sarebbe per la biografia perfetta: farla scrivere a voi! Chi è il Rezzo secondo voi? Scommetto che qualunque risposta da V0I, sarebbe  migliore di quelle che posso scrivere io: sarebbe sincera. Quindi se ti piacciono le mie canzoni ed il blog, scrivi nei commenti la mia biografia, ed io la metterò sulla pagina "ufficiale". Soprattutto se non mi conosci personalmente, ascolta qualche brano da QUI, e scrivi di getto quello che pensi! Ti pare una cazzata? Beh, io te la butto lì..

 

Sarebbe bello.. ma intanto continuo con le prove : "Il sound del Rezzo ha influenze.."

Scrivi commento

Commenti: 0