Diario di un Autoprodotto

Giovedì 12 giugno 2014

Ho scritto su Facebook delle mie avventure di volantinatore abusivo in Bolognina. Per riassumere, ieri ho finalmente attaccato i miei flyer a mò di locandina per il quartiere. Oggi ovviamente passo di li, per controllare e noto che il volantino della foto è scomparso! La cosa ovviamente non ha alcuna importanza, ma ha acceso la mia curiosità. Chi può essere stato? Forse una vecchina indignata per il degrado tanto cantato del quartiere? Forse i cinesi del 99 cent di fronte, o dei ragazzini tanto per fare? Non so, perchè l'ho attaccato al centro con del Bioadesivo e tutto intorno con lo scotch carta: il soggetto deve essersi impegnato abbastanza per toglierlo. Lo so, sono davvero un cazzaro, dear diary. Tornato a casa, mi rilasso, gioco con Elia, strimpello il mio ukulele made in china, e riguardo la foto su internet. In quel momento ho avuto la rivelazione! E' ovvio, minchione, come hai fatto a non pensarci prima? Il mio volantino ha coperto la Tag di qualche "writer"! Deve per forza essere stato lui. In effetti è brutto, avrà pensato: "con tutti i cazzo di muri e colonne in Via Matteotti, sto stronzo sceglie di coprire il mia scritta!". E c'hai ragione. Vorrei dire che capisco questo genere di "arte", ma non sarebbe affatto vero. Non lo capisco in senso letterale, perchè non conosco quest'alfabeto. Per esempio, a chi si rivolge? Uno lo fa per edonismo puro o è un segno di ribellione alla società borghese? L'ho sempre visto come una sorta di cabala metropolitana, e pensato che uno che si prende la briga di andare di notte in giro con una bomboletta, fosse davvero molto borderline. Ora, questo fatto banale mi ha fatto capire che io e i writers siamo fondamentalmente uguali: ognuno con il suo messaggio, ognuno con il suo codice cabalistico, nel suo essere epico e borderline. Caro writer, prometto che d'ora in poi, starò più attendo a non coprire il tuoi oscuri messaggi al mondo, ma soprattutto mi sforzerò di capire cosa vuoi dirmi. C'è spazio per entrambi sulla mitica colonna alla fermata del 27!

 

 

Cazzo... ora mi viene il dubbio.... Avete capito, vero, che domani c'è il concerto di Maria Devigili?

Sii socievole, condividi!

Scrivi commento

Commenti: 0